Carceri costruite e mai aperte

Opinion - author: Orticaria - posted: 12-07-2010

Gianni Lui fa cenno ai tempi biblici per la costruzione delle carceri in Italia, e, nello specifico, di quelle di Revere. A quanto è dato di sapere, a mezzo della stampa, la costruzione dell’edificio reverese è stata ultimata anni or sono. L’edificio non è mai stato utilizzato, ed è in completo abbandono. Per ostacolare il saccheggio degli infissi (già arrivato a buon punto) è stato costruito un fossato. Tutti i tentativi (compreso quello a mezzo televisivo, in connessione con la denuncia del sovraffollamento carcerario) per saperne di più, non hanno prodotto visibili risultati. Dicono che la costruzione è già costata 6 miliardi delle vecchie lire: superfluo calcolare la somma per riparare i danni provocati dal saccheggio e dall’incuria. A parte che nessuno risponderà dello spreco di pubblico denaro, mi domando perché nessuna autorità, a livello locale o statale, senta il dovere di informare compiutamente i cittadini dei motivi che hanno portato a lasciare andare in malora lo stabile, e se esista almeno l’intenzione, da parte di qualcuna di loro, per una sua utilizzazione, se non per lo scopo iniziale, per altri scopi. (Gazzetta di Mantova 10/07/2010)