Emergenza sanità in Calabria: arriva un appello a Emergency

News - author: Rosa.L - posted: 30-11-2011

Quattro ospedali da campo in Calabria. A lanciare l’appello 4 paesi montani, arroccati tra le montagne. Acri, San Giovanni in Fiore, Serra San Bruno e Soveria Mannelli. Fazzoletti di terra incastonati a centinaia di metri sul livello del mare, tra la provincia di Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia, raggiungibili percorrendo strade dissestate. A perenne rischio frane. Che d’inverno sono immerse nella nebbia e coperte da ghiaccio e neve. Proprio in queste terre, segregate dal clima e dalla posizione geografica, il piano di rientro della Sanità calabrese ha previsto il ridimensionamento degli ospedali esistenti, rendendo praticamente impossibile far fronte alle situazioni di emergenza e urgenza sanitarie.

Lo slogan: “Meno sprechi, più Sanità”, declamato dalla Giunta regionale di Scopelliti, fa i conti con il disavanzo regionale che supera il miliardo di euro. Per ridare ossigeno al cuore infartuato della Sanità calabrese il piano di rientro ha previsto la chiusura e la “riconversione” di intere strutture ospedaliere, tra cui quelle dei paesi di montagna. Senza prevedere però, soluzioni alternative per il fitto bacino d’utenza calabrese. Il risultato è una congestione senza precedenti, quasi in tutta la regione.

Fonte: redattoresociale.it