Il film “Habemus papam”: le reazioni del mondo cattolico

News - author: albatros - posted: 18-04-2011

Il film di Nanni Moretti ha suscitato nel mondo cattolico reazioni contrastanti.
La storia racconta di un lungo e sofferto Conclave, dell'elezione di un Papa tormentato da mille dubbi; opera un curioso accostamento tra Chiesa e psicoanalisi. Un tema che non può non suscitare reazioni forti.
Finora le recensioni dei critici cattolici erano state più benevole che astiose; infatti la pellicola racconta il pontefice, così come i cardinali, con affetto, partecipazione umana; e senza mai mettere in dubbio l'onestà e la forza della loro fede.
Senonché il vaticanista Salvatore Izzo in una lettera pubblicata dall'Avvenire invita senza mezzi termini al boicottaggio: "Bocciamo la pellicola al botteghino; saremo noi a decretare il successo di questo triste film, se ci lasceremo convincere ad andare a vederlo, perché il pubblico laico si annoierebbe a morte e infatti diserterà le sale. E' su di noi che si fa conto per recuperare l'investimento cospicuo che è stato fatto per ricostruire la Sistina in uno studio. .. Alla disinvoltura con la quale i media trattano i temi religiosi ormai ci siamo abituati il fatto nuovo di questi gironi è invece come alcuni opinionisti cattolici trattano il film Habemus Papam... non fidiamoci dei critici cattolici, anche se preti, che lo assolvono (con una ben curiosa giustificazione: Moretti poteva essere molto più cattivo)… Perchè dobbiamo finanziare chi offende la nostra religione?".

(Fonte: repubblica.it)