Manovra: la rivolta dei comuni. Perché?

News - author: albatros - posted: 06-07-2011

Il presidente Napolitano Ha firmato il decreto legge che contiene la manovra finanziaria. Ora il decreto dovrà essere approvato dalla camera per non decadere, ma già si accendono le polemiche.
In particolare i Comuni di tutti i colori politici sono sul piede di guerra perché la manovra taglia altri 9,2 miliardi di euro agli enti locali. Secondo loro la scure del governo causa due gravi danni:
- vanifica il percorso del federalismo fiscale di fatto impedendo ad ogni comune di poter definire una propria politica di budget in quanto ciascun comune non avrà risorse nemmeno per gli interventi urgenti di ordinaria amministrazione
- mette in pericolo il governo del territorio proprio perché verranno meno servizi di fondamentale importanza per i cittadini
L'Anci, l'organizzazione dei comuni italiani organizzerà incontri con i gruppi parlamentari per spiegare loro i danni che la manovra causerà ai comuni. Inoltre convocherà una conferenza unificata alla presenza del ministro Tremonti. Nel frattempo ha deciso di sospendere la partecipazione a qualsiasi incontro politico in attesa che ci sia un chiarimento.