Scuola: reclutamento in parallelo: giovani e graduatorie già in essere

News - author: guia - posted: 02-01-2012

Un reclutamento basato su due canali. È quello a cui sta lavorando il ministro Francesco Profumo per la scuola. Da una parte resteranno le graduatorie, poi ci saranno i concorsi per i giovani. "Da una parte - dice Profumo intervenendo su Repubblica Tv - abbiamo più di 200mila persone in graduatoria. Dall'altra dobbiamo dare un segnale ai giovani. Bisogna pensare a due canali per assumere. Il 10 gennaio andrò a discuterne- spiega- in commissione alla Camera, l'11 al Senato. Una volta capito il turn over, una volta elaborati i numeri, potremmo dividerli in modo percentuale su uno e sull'altro canale". Potrebbero perciò essere variate le percentuali di assunzione fra graduatorie e concorsi. Oggi si danno i posti al 50% ciascuno. Ma, in futuro, secondo Profumo servirà grande attenzione per chi ha investito parte della propria vita sulla scuola e maggior attenzione anche per i giovani. Il contenitore graduatorie é molto grande l'altro é più piccolo. Bisogna fare un'analisi attenta avremo una percentuale più grande di assunzioni per chi sta in graduatoria, una più piccola per gli altri. Sul secondo canale (quello dei nuovi concorsi, ndr) si valuterà anche capacità di stare in classe. Penseremo una modalità di selezione che tenga conto delle persone: il bravo docente ha equilibrio fra sapere e sapersi rapportare". In futuro, comunque, sia "per l'università che per la scuola servirà una regolarità di nuovi ingressi".

(Elaborazione da Dire Minori)