Spese sopra i 3600 euro dal primo luglio saranno tracciabili

News - author: stg - posted: 15-04-2011

Dal primo maggio doveva entrare in vigore la norma che riguarda la tracciabilità delle spese oltre i 3.600 euro. L'Agenzia delle Entrate ha deciso di farla slittare al primo luglio per permettere ai commercianti di prepararsi meglio.
In che cosa consiste questa norma?
Per le spese sopra i 3600 euro per le quali non è prevista l'emissione di fattura sarà necessaria la rilevazione dei dati per la comunicazione al Fisco. Lo ha deciso oggi il direttore, Attilio Befera, con un provvedimento riguardante appunto l'obbligo di acquisire i dati delle operazioni rilevanti ai fini Iva che riguardano i consumatori finali.
Per rilevare i dati relativi agli acquisti di beni e servizi che oltrepassano la soglia dei 3.600 euro, Iva inclusa, sarà necessario mostrare il codice fiscale, e dunque si sarà identificati.