ISTAT: "il nero" vale 275 miliardi di euro

News - author: stg - posted: 03-06-2011

La bozza del rapporto finale dell’ISTAT su "Economia non osservata e flussi finanziari" nell'ambito del cantiere per la riforma fiscale ci dice che: il sommerso in Italia rappresenta una fetta importante del Pil: nel 2008 l'ampiezza dell'economia "in nero" oscillava tra un minimo di 255 miliardi di euro e un massimo di 275 miliardi, pari rispettivamente al 16,3 e al 17,5% del prodotto interno lordo. Nel 2000, il valore aggiunto prodotto nell'area del sommerso economico risultava compreso tra i 217 e i 228 miliardi di euro, rispettivamente il 18,2 e il 19,1% del Pil. L'evasione raggiunge i picchi maggiori nel settore di alberghi, bar e ristoranti da un lato e dei servizi domestici dall'altro.