Il presidente della camera Fini e i convegni senza dibattito