Un’antologica rende omaggio a Vincenzo Colucci, esponente di spicco della pittura napoletana