Garante protezione dati personali: televisione e pornografia del dolore

Opinion - author: stg - posted: 24-06-2011

Il Garante per la protezione dei dati personali, Francesco Pizzetti, durante la presentazione della relazione annuale ha parlato di “pornografia del dolore” a proposito di certe trasmissioni che per centinaia di ore trattano certi avvenimenti di cronaca: «Alcuni studiosi rispetto a episodi quali la tragedia di Avetrana o quella di Potenza, o quella di Ascoli Piceno, o anche per casi di persone e minori scomparsi, la diffusione di informazioni di ogni tipo intorno a fatti di cronaca arriva a punte di cattivo gusto e di violazione della dignità delle persone che vanno oltre ogni norma deontologica o giuridica».
Un accanimento «che non bada neppure all’interesse oggettivo delle vicende, ma piuttosto a sollecitare la curiosità del pubblico».

(Fonte: metronews.it)