L'incubo speculazione sull'Italia

News - author: pantera - posted: 10-07-2011

Dopo il venerdì nero in Borsa le istituzioni italiane ed europee guardano con apprensione alla riapertura dei mercati. Gli speculatori hanno preso di mira Piazza Affari e i titoli di Stato. Lo "spread" (differenza tra gli interessi che fa pagare la banca centrale europea e quelli che ciascuno stato deve pagare effettivamente) decennale è volato al nuovo record a un passo dai 250 punti base.

Molto nell’ultimo attacco è parso ricalcare il copione del il crollo improvviso dei listini già visto venerdì 24 giugno, si potrebbe quasi scommettere sul bis dei cauti rialzi visti dopo quell’episodio. La cautela tra gli operatori è però d’obbligo. Questa volta infatti nel mix della speculazione è intervenuta anche una nuova componente, tutta politica. La situazione italiana è resa più delicata dall’incerto clima politico di cui sono espressione gli scontri tra Tremonti e Berlusconi.
Non a caso già venerdì era arrivata la reazione istituzionale con il vertice Berlusconi-Tremonti per rassicurare i mercati e le parole del futuro presidente della Banca centrale europea Mario Draghi sulla solidità delle banche italiane.

L’evoluzione della situazione nella zona dell’euro, e in particolare la crisi della Grecia, saranno al centro della discussione dei ministri delle finanze nell’Eurogruppo di lunedì. La Commissione Ue ribadisce il commento di alcuni giorni fa sulla manovra del governo che giudica positiva e «che - osserva il portavoce - prevede un aggiustamento considerevole», ma è in attesa di conoscere i dettagli delle misure di bilancio e di quelle complementari per un giudizio.

(Fonte: la stampa.it)