Esiste un modello di business dal volto umano?

News - author: guia - posted: 26-10-2011

Esiste un modello di business dal volto umano?
Si tiene oggi 26 ottobre a Torino, presso la sede dell’Unione Industriale, il dibattito organizzato dal Club della Comunicazione d’Impresa di Torino, dal titolo RES – Responsabile Etico Sostenibile con focus sul ruolo delle strategie industriali e della comunicazione da “corporate responsability” a “human responsability”.
L’incontro, moderato dal giornalista economico finanziario Oscar Giannino e dal giornalista d’inchiesta Alessandro Calderoni, vedrà gli interventi di esperti in comunicazione e relazioni pubbliche come Toni Muzi Falconi docente alla New York University, Luca Poma giornalista, scrittore ed esperto di responsabilità sociale d’impresa, di Emilia Costa, docente di Psichiatria alla Sapienza Università di Roma, e di Paul Seaman, Editor di 21st – Century PR Issues e accanito critico della cultura dell’impegno sociale delle aziende.
Afferma il Presidente del Club, Luca Glebb Miroglio, che il convegno è nato per “stimolare un confronto tra realtà imprenditoriali differenti per settore merceologico, dimensioni, territorio e cultura, sull’importanza dell’attenzione al sociale nelle attività di comunicazione e nelle strategie industriali. E’ evidente che il consumatore di oggi è sempre più informato e opera le proprie scelte tenendo conto di una pluralità di fattori, dal rispetto per l’ambiente ai benefici per la collettività … ed è facile intuire che, a parità di rapporto qualità-prezzo, verrà preferito/a il prodotto o l’azienda che osserva quei requisiti ”.
Tra le aziende partecipanti FIAT Group, Michelin e Ikea per l’INDUSTRIA, Bayer e GUNA per il PHARMA, Grom e Cascina Cornale per gli ALIMENTARI, Fondazione Cittadellarte-Pistoletto e Papili Factory per MODA E DESIGN, Lifegate, La Esco del Sole e Centro Riciclo di Vedelago per l’AMBIENTE.