Manifestazione all'Ufficio Europeo dei Brevetti di Monaco contro la registrazione di specie vegetali come invenzioni

News - author: ludo.j - posted: 29-10-2011

"Nessun brevetto sui semi": Con questo slogan centinaia di agricoltori e ambientalisti hanno manifestato il 26 ottobre davanti alla sede dell'ufficio europeo per i brevetti (Epo) a Monaco di Baviera per chiedere la fine di una pratica in contrasto con le stesse normative comunitarie. La nuova frontiera dell'industria agroalimentare è la brevettabilità di specie vegetali conosciute da secoli dall'uomo, per assicurarsene l'esclusiva. Per utilizzare le piante i coltivatori saranno invece costretti a pagare le royalty al detentore dei diritti, di norma multinazionali come Monsanto, Dupont, Syngenta, Bayer, con un conseguente aumento del prezzo dei generi alimentari.
“L'Epo sta andando oltre il proprio mandato riconoscendo brevetti che non sono ammessi dalla stessa Unione europea”, ha spiegato Riccardo Bocci, rappresentante della Rete semi rurali e consulente della campagna Sblocchiamoli, “Secondo una direttiva europea le varietà vegetali, come il pomodoro sammarzano, non si possono brevettare, sta invece accadendo il contrario”. Nel 2010, è emerso da uno studio della rete No patents for seeds, sono state registrate oltre 200 specie vegetali, sia geneticamente modificate sia convenzionali.

Fonte: sblocchiamoli.org